European Defence Fund
  • Programma: European Defence Fund 2021 - 2027
  • Data di pubblicazione: 15 ottobre 2020

In un mondo caratterizzato da un’instabilità geopolitica diffusa, l’Unione Europea si pone l’obiettivo di proteggere i valori e lo stile di vita dei cittadini europei. In tal senso, lo European Defence Fund rappresenta il programma attraverso il quale l’UE incentiva gli sforzi degli stati membri negli investimenti riguardanti il settore della difesa, incoraggiando in tal senso la collaborazione per lo sviluppo e l’adozione di tecnologie e strumenti necessari per garantire la sicurezza dei cittadini europei.
 
Tale fondo per la difesa europeo contribuirà allo sviluppo della strategia europea di sicurezza per la protezione e la difesa dei propri cittadini. Esso infatti coordinerà, supporterà ed amplificherà gli investimenti nazionali nella difesa.
Il fondo promuoverà la cooperazione tra stati membri per lo sviluppo di tecnologie innovative in ambito di sicurezza. In questo processo verrà incoraggiata la partecipazione delle PMI nei processi innovativi.
 
Gli obiettivi futuri dello European Defence Fund sono:
 
  1. agire da catalizzatore per una base scientifica innovativa e competitiva che possa coprire i bisogni in tema di difesa e sicurezza dei cittadini europei;
  2. incentivare la condivisione delle risorse tra stati membri per il raggiungimento di obiettivi difficilmente raggiungibili individualmente;
  3. offrire supporto per evitare che i risultati ottenuti in ricerca e sviluppo siano persi per mancanza di fondi relativi alle fasi di test dei prototipi.
 
Il fondo supporterà i progetti di difesa collaborativi e competitivi nella fase di ricerca e sviluppo, i finanziamenti varieranno in base allo stadio del progetto. Per i progetti in R&D il contributo sarà in forma diretta, dopo questa fase il fondo contribuirà per il 20% alle spese degli stati membri, per l’ottenimento di certificazioni e lo svolgimento di test il contributo raggiungerà l’80%.
In caso di acquisizione pratica di tecnologie e/o strumenti per la sicurezza, non ci saranno aiuti economici ma soltanto supporti politici, cercando di aiutare i diretti interessati a scegliere attentamente piani finanziari, framework agreement e strutture di proprietà.
 
Infine, è opportuno ricordare che:
 
  • verranno selezionati solo i progetti collaborativi che hanno almeno tre partecipanti provenienti da tre stati membri diversi;
  • i progetti verranno definiti in base a delle priorità definite in collaborazione con gli stati membri per il raggiungimento degli obiettivi in materia di sicurezza dell’Unione Europea;
  • il fondo incentiverà la partecipazione delle PMI;
  • il 5% del budget disponibile verrà destinato alle innovazioni ad alto rischio o disruptive;
  • il fondo finanzierà solo quei progetti dove gli stati membri si impegneranno ad acquistarne il prodotto/servizio finale;
  • i progetti PESCO possono ricevere un contributo UE maggiore, ma la contribuzione da parte del fondo non è automatica.

start portlet menu bar

Programmi europei a gestione diretta 2014-2020

Display portlet menu
end portlet menu bar
Dove siamo
Complementary Content
${loading}