Qualche luce e molte ombre sul mercato dell’auto in Italia

Infografiche

Stampa

Condividi

Grafico sull’andamento di immatricolazioni di auto, consumi di beni durevoli e produzione di beni di trasporto e percentuali di vendite di auto in Italia nel 2018: marche italiane, straniere, a diesel e a benzina


Infografica dal CSC – Qualche luce e molte ombre sul mercato dell’auto in Italia

Nella seconda metà del 2018 si è avuta una forte flessione delle immatricolazioni di auto in Italia. A gennaio 2019 il calo è continuato. I motivi sono:

  • maggiore incertezza economica;
  • più severe normative sulle emissioni, specie per i diesel;
  • fine degli incentivi (2016-2017).

Le immatricolazioni sono storicamente un buon indicatore dell'andamento di produzione e consumi. Da metà 2017, però, la correlazione si è affievolita. Ciò è spiegato da: produzione di auto alimentata dall'aumento della quota esportata; spesa delle famiglie con più servizi e meno auto.

La previsione per il 2019 è difficile. Varie forze, con impatti incerti, spingono in diverse direzioni:

  • il rischio di dazi sulle vendite di auto;
  • la spinta alla produzione domestica in vari paesi, specie Cina, a scapito dell'import;
  • il “bonus-malus” in Italia pensato per sostenere le vendite di vetture ibride/elettriche, che rischia di frenare gli acquisti di auto tradizionali.

RIFERIMENTI
Nome Cognome
 +39 123.456.789
 ZZZ
ALLEGATI
Infografica dal CSC - Qualche luce e molte ombre sul mercato dell'auto.pdf

CONTENUTI CORRELATI

Dove siamo
Complementary Content
${loading}