POSITION PAPER E STUDI

RIFORMA ORGANICA DELLE DISCIPLINE DELLA CRISI DI IMPRESA E DELL’INSOLVENZA

15 gennaio 2018

Affari Legislativi

Affari Legislativi

La legge n. 155/2017 pone le basi per un quadro regolatorio della materia più organico e coerente con i tempi e le ragioni dell’economia. Sono positive le novità in materia di concordato preventivo, concepito ora come uno strumento da utilizzare principalmente per consentire la continuità aziendale, e le misure volte a rafforzare gli accordi di ristrutturazione dei debiti. Importante è l’introduzione nell’ ordinamento italiano di una procedura di allerta e composizione assistita della crisi ai fini di una più tempestiva emersione della crisi. L’attuale versione delle norme ha avuto una genesi faticosa che si riflette in un meccanismo articolato rispettoso dell’autonomia privata. Sono, invece, fortemente critiche per Confindustria le previsioni che ampliano i casi di nomina obbligatoria degli organi di controllo interno nelle Srl.


LA DISCIPLINA IN MATERIA DI WHISTLEBLOWING

15 gennaio 2018

Affari Legislativi

Affari Legislativi

La Legge n. 179/2017  ha disciplinato un nuovo strumento di tutela per coloro che segnalano eventuali illeciti di cui vengono a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro. Per il settore privato, tale tutela si realizza mediante l’introduzione di specifiche misure nel Modello organizzativo 231. Dopo aver partecipato attivamente al lungo iter legislativo, Confindustria ha formulato alcune prime indicazioni operative a beneficio del Sistema.


FTA UE-AUSTRALIA

10 gennaio 2018

Affari Internazionali

Affari Internazionali

Confindustria sostiene l’apertura dei negoziati commerciali con l’Australia. Il documento approfondisce i contenuti dell’Accordo e formula osservazioni sui capitoli prioritari per industria italiana: liberalizzazione tariffaria, ostacoli non tariffari, appalti pubblici, riconoscimento delle Indicazioni Geografiche e contrasto all’Italian sounding. Attraverso l’esame del profilo tariffario del Paese incrociato con l’export italiano, si analizzano i benefici per il Made in Italy che deriverebbero dall’intesa.

CIRCOLARE LEGGE DI BILANCIO 2018

10 gennaio 2018

Politiche Fiscali

Politiche Fiscali

La circolare contiene l’analisi di Confindustria sulle principali misure di natura fiscale della Legge di Bilancio 2018 e fornisce una guida utile all’iniziale lettura delle numerose disposizioni fiscali che tradizionalmente caratterizzano la manovra di fine anno. Tra le principali novità: la disattivazione delle clausole di salvaguardia, la proroga del super e dell’iperammortamento, l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica tra privati, il varo del credito d’imposta per la formazione 4.0.


ACCORDI DI LIBERO SCAMBIO E SOSTENIBILITÀ: SCENARI E OSSERVAZIONI

10 gennaio 2018

Affari Internazionali

Affari Internazionali

Gli accordi commerciali della UE sono i più avanzati ed ambiziosi al mondo e contengono disposizioni sullo sviluppo sostenibile e strumenti per la risoluzione delle controversie che dovessero insorgere a questo riguardo. Essi possono contribuire a promuovere il rispetto delle Convenzioni internazionali e a creare le condizioni per lo sviluppo sostenibile, ma non possono sostituirsi alle funzioni proprie di Organizzazioni internazionali (ONU, ILO, OCSE). Secondo Confindustria, le disposizioni sullo sviluppo sostenibile possono essere migliorate, anche estendendone il campo di applicazione a nuove materie come l’anticorruzione, ma non dovrebbero contenere meccanismi sanzionatori che depotenzierebbero gli accordi, limitando la capacità della UE di ottenere fondamentali aperture dai partner.

CONSULTAZIONE UE SU FAIR TAXATION OF DIGITAL ECONOMY

03 gennaio 2018

Politiche Fiscali

Politiche Fiscali

Confindustria ha fornito risposta alla consultazione della Commissione UE (26 ottobre -3 gennaio 2018) sulla tassazione dell’economia digitale cooperando alla definizione di una posizione condivisa in BusinessEurope e rispondendo in via diretta. Il documento raccoglie le risposte fornite direttamente alla Commissione UE sul tema.


Check up Mezzogiorno Dicembre 2017

27 dicembre 2017

Politiche Regionali e ...

Politiche Regionali e Coesione Territoriale

L'anno 2017 conferma un moderato ma costante miglioramento dell'economia meridionale. E' questo, in sintesi, il messaggio del tradizionale studio elaborato da Confindustria e SRM.  

Le regioni del Sud crescono in linea con la media nazionale e questa tendenza alla crescita dovrebbe proseguire anche nel 2018 con un incremento del Pil superiore all'1% per il secondo anno consecutivo. Gli investimenti privati tornano a crescere, spinti da quelli dell'industria in senso stretto, con un aumento del 40%. Sale l'export, e crescono presenze e spese dei turisti, specie stranieri. Permangono tuttavia dei fattori di criticità.

E' ancora elevata la quota dei giovani che non studiano e non lavorano, sono 1,8 milioni quasi il 60% del totale nazionale. Le persone sotto la soglia di povertà, seppure in diminuzione, rappresentano il 19% del totale degli abitanti. Gli investimenti pubblici evidenziano una contrazione toccando un nuovo minimo degli ultimi 15 anni. Per scalfire in profondità il disagio ancora presente in larga parte della società meridionale, è necessario intensificare i processi di crescita, accelerando la realizzazione degli investimenti pubblici e favorendo quelli privati. 

Per saperne di più, scarica il Rapporto e il comunicato stampa. 



NEGOZIATI PER L’ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO UE - MERCOSUR

15 dicembre 2017

Affari Internazionali

Affari Internazionali

La conclusione di questo accordo è cruciale per Confindustria. Tuttavia, è necessario uno sforzo negoziale della UE per fare rientrare nella liberalizzazione tariffaria alcuni settori industriali e della trasformazione alimentare strategici per l’industria italiana. Dopo 19 anni di negoziato, va individuato un punto di equilibrio tra le richieste dei Paesi partner e l’accesso ai loro mercati delle produzioni italiane, nonché un adeguato livello di tutela delle indicazioni geografiche.

FOLLOW UP OF THE BILATERAL BUSINESS FORUM CONFINDUSTRIA - BDI

15 dicembre 2017

Politiche Industriali

Politiche Industriali

Confindustria  e  BDI, in accordo con le posizioni di Business Europe, ritengono  essenziale che l’industria continui a essere protagonista dell’ecosistema della R&I nel prossimo programma quadro europeo. La R&I collaborativa a livello europeo è più che mai necessaria per sostenere con successo l’evoluzione tecnologica nell’industria e nella società europea. Il valore aggiunto europeo risiede nella promozione di un ecosistema dell’innovazione basato sulla collaborazione transnazionale e multidisciplinare tra diversi attori lungo tutte le catene del valore.

Il position paper rappresenta un contributo al dibattito su quale ruolo possano occupare nell’ecosistema dell’innovazione le forme di partnerhip quali le Public Private Partnerships (cPPPs) e le Joint Technology Initiatives (JTIs).

D.P.R. 120/2017 - DISCIPLINA SEMPLIFICATA GESTIONE TERRE E ROCCE DA ...

15 dicembre 2017

Politiche Industriali

Politiche Industriali

A seguito dell’entrata in vigore del D.P.R. 13 giugno n. 120 del 2017, recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo, Confindustria ha avviato un confronto con il proprio sistema al fine di valutare le principali criticità e problematiche emerse, sulla base dell’esperienza maturata dagli operatori coinvolti. Infatti, vi sono alcuni aspetti su cui si ritengono opportuni chiarimenti, oltreché ulteriori modifiche a livello normativo, sia in riferimento ad aspetti di carattere puntuale che a tematiche più generali.


CIRCOLARE DECRETO LEGGE FISCALE 2018 (DL N. 148/2017)

30 novembre 2017

Politiche Fiscali

Politiche Fiscali

Il Decreto Legge Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018 (DL n.148/2017) ha costituito parte integrante della manovra finanziaria per l’anno 2018. La circolare descrive e commenta le principali misure fiscali di interesse per le imprese: la parziale sterilizzazione delle clausole di salvaguardia, l’estensione della definizione agevolata dei carichi tributari (rottamazione delle cartelle), l’ampliamento del perimetro dello split payment, la modifica del regime agevolato dei lavoratori “rimpatriati” e la sospensione degli obblighi tributari e contributivi in alcune aree colpite da calamità naturali.


LINEE GUIDA "PATRIMONIO NETTO" – CONFINDUSTRIA/CNEDEC

17 novembre 2017

Politiche Fiscali

Politiche Fiscali

Confindustria e il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (CNEDEC) - dopo il primo documento pubblicato a marzo 2017, "Problematiche e soluzioni operative per il passaggio alle disposizioni del D.Lgs. n. 139/2015 e ai Principi contabili nazionali” - hanno pubblicato insieme un nuovo elaborato, concernente il "Patrimonio Netto". Il contributo fornisce indicazioni pratiche agli operatori circa l'attuazione delle disposizioni previste dal D.Lgs. n. 139/2015, così come interpretate dall'OIC 28. Il documento - pur essendo dedicato agli aspetti contabili e di bilancio - offre indicazioni sui risvolti organizzativi, societari e fiscali delle previsioni contabili, queste ultime ispirate dalle disposizioni recate dal D.M. 3 agosto 2017.

Dove siamo
Complementary Content
${loading}