• Home >
  • Notizie >
  • Progetto “Capitale della Cultura d'Impresa": durante il Forum PMI a Genova, proclamata la nuova Capitale della Cultura d'Impresa per il 2020

Progetto “Capitale della Cultura d'Impresa": durante il Forum PMI a Genova, proclamata la nuova Capitale della Cultura d'Impresa per il 2020

11 novembre 2019 |


Il progetto “Capitale della cultura d’impresa” è nato con l’obiettivo di rafforzare l’azione di Confindustria nei territori a sostegno del rilievo sociale e identitario del fare impresa.

Questa iniziativa, patrocinata dal Mibac, è maturata all’interno del Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo di Confindustria in linea con l’approccio all’ “industria larga”, che lega imprese, cultura e territorio.

Le candidature confermano il forte impegno delle Associazioni sui territori in cui dimostrano di giocare un ruolo di primo piano nell’intercettare, interpretare e anticipare le evoluzioni socioeconomiche, avvalorando la ricchezza e la vivacità delle iniziative portate avanti.

Genova dunque è la prima Capitale della Cultura d’Impresa, scelta per il 2019 come caso-pilota per la sua forte impronta culturale intrecciata alla vocazione manifatturiera.

Al termine del Forum PMI 2019, che si è tenuto proprio a Genova presso Ansaldo Energia sabato 9 novembre, è stata proclamata la nuova Capitale della Cultura d’Impresa per il 2020: Alba.

La città di Genova ha in serbo un ricco programma di attività che si concentreranno a novembre nel nel corso della 18ma edizione della Settimana della Cultura d’impresa. Il programma è stato ordinato secondo alcuni macro-temi in grado di raccontare il passato, comunicare il presente e immaginare il futuro della cultura d’impresa del capoluogo ligure.

I temi lungo i quali si snoderà il programma sono quattro: le radici del saper fare; l’economia del mare; l’high-tech; l’education.

La calendarizzazione prevede una serie di eventi “core” (un nucleo centrale di iniziative organizzate direttamente dalla sede territoriale di Confindustria) e una serie di “visioni” (appuntamenti sviluppati dalle aziende associate e dagli stakeholder locali).

Spiccano, fra gli altri, i palinsesti di “Ciak, s’impresa!” - una rassegna di documentari storici che dà corpo a un viaggio per immagini e parole nella cultura del lavoro che ha reso Genova protagonista dello scenario imprenditoriale nazionale del Ventesimo secolo -, una serie di visite guidate a cantieri, terminal, stabilimenti, spazi dedicati all’edutainment, laboratori e archivi sparsi in città, e, nel “capitolo” education, il business contest rivolto ai ragazzi delle scuole superiori per la presentazione di un piano industriale, di comunicazione e di marketing internazionale.

La cultura e la cultura d’impresa si qualificano come asset strategici incardinati nel tessuto produttivo, di cui le Associazioni sono interpreti e testimoni.

Le candidature hanno evidenziato la capacità della cultura e della cultura d’impresa di creare un ambiente genuino e fertile alla contaminazione tra esperienze ed espressioni produttive.

L’impresa, anche quella manifatturiera in senso stretto, si dimostra sempre più interessata ai processi di cocreazione di valore nel comparto culturale, guardando oltre il mero sostegno economico per creare delle vere e proprie “alleanze” tra settori.

Il progetto ha confermato anche la centralità delle relazioni e del network, mettendo in risalto la rete di partnership che le Associazioni e le loro imprese stabiliscono per lo sviluppo di collaborazioni sempre più responsabili e inclusive. Un filo comune nei dossier è l’attenzione ai giovani e al mondo della formazione in generale.

Le Associazioni che hanno partecipato: Confindustria Bari - BAT e Confindustria Taranto per i territori di Bari e Taranto; Associazione Industriale Bresciana per Brescia; Confindustria Bergamo per il territorio di Bergamo; Confindustria Canavese e Unione Industriale Biellese per i territori di Ivrea e Biella; Confindustria Cuneo per il territorio di Alba; Confindustria Firenze per Firenze; Confindustria Marche Nord per il territorio di Fabriano; Unione Industriale Pisana per Pisa; Assindustria Veneto Centro per i territori di Padova e Treviso; Unione Industriali di Torino per il territorio di Torino.



Dove siamo
Complementary Content
${loading}