Documento di Economia e Finanza 2019

18 aprile 2019 | Centro Studi

Stampa

Condividi

Il DEF 2019 riconosce lo stallo dell’economia italiana ma non fornisce indicazioni su come il Governo intenda affrontare l’attuale rallentamento, sugli obiettivi di bilancio che vuole perseguire e su come imposterà la prossima Legge di bilancio. Ciò crea incertezza.

Per reagire al rallentamento e aprire una nuova fase che punti a crescita e rientro del debito pubblico, occorre ridare fiducia a:

  • famiglie, per evitare che accrescano il risparmio;
  • imprese affinché aumentino la propensione agli investimenti;
  • investitori perché scendano i tassi di rendimento sui titoli di Stato.

Per questo Confindustria ritiene che il Governo debba varare un programma di medio termine credibile che: fissi obiettivi chiari, contenga misure anticicliche per investimenti e sostegno al credito, indichi cosa fare con gli aumenti IVA, avvii riforme, come quella fiscale, volte a favorire la crescita, individui come reperire le risorse.

I decreti "Crescita" e "Sblocca Cantieri", negli obiettivi, rappresentano una positiva inversione di rotta delle politiche del Governo.


Audizione Parlamentare_DEFintervento_15042019_Confindustria.pdf

Dove siamo
Complementary Content
${loading}