DL Fiscale

08 novembre 2019 | Politiche Fiscali

Il provvedimento, al quale viene affidato il compito di reperire una parte delle risorse finanziarie necessarie per la Manovra attraverso un complesso piano di contrasto all’evasione fiscale, presenta diversi profili di criticità.
Sebbene, infatti, l’obiettivo perseguito sia condivisibile, altrettanto non può dirsi per il metodo e le soluzioni adottate. 
In particolare, abbiamo segnalato due aspetti critici:

  • la nuova disciplina di solidarietà tra committente e appaltatore-subappaltatore o fornitore di servizi, per le ritenute operate sui redditi dei lavoratori dipendenti impiegati nell’esecuzione dell’opera o del servizio affidato, per la quale abbiamo denunciato l’entità sproporzionata dell'impatto che la misura – pensata per imprese che operano sul filo dell'illegalità – avrebbe su tutte le imprese; 
  • le modifiche in materia penale-tributaria e gli interventi sulla disciplina di responsabilità amministrativa degli enti, per le quali non solo abbiamo rimarcato l’inopportunità di agire con un decreto-legge e la necessità di soluzioni più equilibrate e coerenti con le caratteristiche del fenomeno evasivo in Italia, ma anche i danni a carico delle imprese, per l’acuirsi delle criticità nella fase cautelare connotata, per sua stessa natura, da standard probatori meno pregnanti. 



Dove siamo
Complementary Content
${loading}