Italia - Emirati Arabi Uniti: la missione di sistema di governo, imprese e banche

16 aprile 2019 | Affari Internazionali

Stampa

Condividi

Al via dal 14 al 16 aprile la missione di sistema negli Emirati Arabi Uniti organizzata da Confindustria, Agenzia ICE, ABI e gli altri partner della Cabina di Regia per l’Internazionalizzazione, sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministero dello Sviluppo Economico.

La missione rappresenta una importante occasione per approfondire le opportunità di partenariato industriale, commerciale e di investimento per le imprese italiane in un paese che riveste un ruolo primario nella Regione, anche in vista dell’EXPO Dubai dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021.

L’iniziativa ha focus nei settori:

  • infrastrutture
  • energia e ambiente
  • sanità e farmaceutico
  • agroindustria, in particolare per le tecnologie innovative legate alla coltivazione in ambienti con scarsità di acqua
  • ICT

con la partecipazione di 147 aziende, 8 associazioni imprenditoriali, 7 banche per un totale di 350 iscritti.


Le opportunità negli Emirati Arabi Uniti per le imprese italiane

Gli Emirati Arabi Uniti, con la loro posizione geografica strategica al centro delle principali direttrici est-ovest e le abbondanti riserve di combustibili fossili, sono diventati in meno di 50 anni un paese fortemente sviluppato con un tenore di vita tra i più alti al mondo. 

Grandi le opportunità per le aziende italiane in un rapporto già consolidato: il Direttore generale di Confindustria Marcella Panucci, traccia un quadro molto ottimistico delle prospettive che le nostre aziende potranno avere negli Emirati. Grazie anche alla missione di sistema di questi giorni, alle loro riforme e all'obiettivo comune dell' Expo 2020.

Questa missione di sistema è strategica in un paese che può essere un hub in una regione complessa ma nella quale le imprese italiane hanno grandi opportunità. Gli Emirati stanno puntando su una visione di lungo periodo, di diversificazione della loro economia, non solo petrolifera ma anche industriale e innovativa.

Le parole chiave sono innovazione e sostenibilità. In questi settori noi abbiamo delle eccellenze: dall'Ict, all'energia, al trattamento acque, rifiuti, economia circolare, biomedicale e quindi pensiamo che per le imprese italiane ci possano essere grandi opportunità.

Le riforme che il governo degli Emirati sta attuando nel lungo periodo possono aiutare. Ci sono ancora dei vincoli sulla proprietà delle imprese, per investire qui bisogna avere un partner che detenga la maggioranza e questo è un vincolo che le imprese italiane non vedono positivamente. Ma hanno modificato la legge e si stanno impegnando ad attuarla. Expo 2020 sarà poi molto importante ed anche i forum che faremo per mostrare l'eccellenza dell'industria italiana.

Nell’ambito della missione abbiamo incontrato il presidente della Dubai Electricity & Water Authority e portato con noi 58 imprese che fanno parte dei settori dell'economia circolare dove vantiamo eccellenze, dall'Ict al trattamento delle acque e dei rifiuti. C'è molto interesse per la robotica, l'intelligenza artificiale, per le startup e le PMI innovative e in questi campi si cercherà di agevolare partnership tra aziende emiratine e italiane.


Il programma Vision 2021, l'innovazione e la diversificazione economica negli Emirati

La politica governativa degli ultimi anni ha puntato a stimolare la diversificazione economica attraverso l’adozione del programma Vision 2021, che contiene le linee strategiche per lo sviluppo del Paese fortemente orientato all’implementazione dell’innovazione, tema al centro di EXPO 2020 Dubai “Connecting Minds, Creating the Future”.

La “Vision” è il punto di forza degli Emirati, come sottolineato da Licia Mattioli, la nostra Vice presidente per l'internazionalizzazione. Gli Emirati sono un Paese con una visione molto chiara del proprio futuro. Dove le idee migliori, le tecnologie più avanzate e le competenze italiane possono trovare spazi importanti nella realizzazione di quei progetti che puntano a renderlo il Paese più innovativo al mondo.

La numerosa partecipazione delle aziende italiane a questa missione dimostra la volontà di sfruttare appieno l’opportunità che da questi due giorni nascano partnership tecnologiche.

In programma la mattina del 15 aprile a Dubai il Business Forum Italia – Emirati Arabi Uniti, a seguire le visite ai siti di interesse industriale per avviare contatti con controparti emiratine ed esplorare le possibili aree di cooperazione, oltre ad una visita al sito di Expo 2020 Dubai e ad un incontro con gli organizzatori della manifestazione.


Dove siamo
Complementary Content
${loading}