start portlet menu bar

Speciale Matera 2019 - HOME | Confindustria

Display portlet menu
end portlet menu bar

Speciale Matera 2019 - HOME

06 agosto 2019 |

Lo Speciale Matera 2019, dedicato alle 50 imprese protagoniste di “Matera 2019: l’Open Future delle imprese italiane, continua con HOME, presente a Matera nella settimana dal 6 al 12 agosto.

HOME produce cucine componibili classiche e moderne compreso il segmento lusso per il mercato interno e internazionale. La variegata tipologia di prodotto risponde alle esigenze funzionali ed estetiche che un mercato sempre più globalizzato richiede.

Cucine dal design sofisticato, classiche, che enfatizzano la bellezza e il calore del legno, oppure nella versione lusso, prodotto particolarmente gradito al mercato asiatico e dell’est europeo. Ricerca, tecnologia, ambiente, qualità del prodotto e del processo sono la commistione su cui si sviluppa la sua produzione.

L’impresa opera a Cison di Valmarino nel trevigiano, tra le colline care a Zanzotto. La bellezza del paesaggio e l’etica dell’impresa sono il connubio che fanno di Home un’azienda attenta alla cultura quale volano per la crescita.

 

Il progetto speciale di HOME per Matera 2019 

Nel capoluogo lucano Home presenterà una cucina emblema del design, del bello, del ben fatto: l’essenza di ciò che rappresenta il Made in Italy della cucina nel mondo. Sarà anche l’occasione per parlare del legame indissolubile tra impresa e cultura quale fattore di sviluppo per l’impresa e per il territorio attraverso l’esposizione di sagome e  pannelli fotografici raffiguranti l’abbazia cistercense di S. Maria di Follina (TV) del XII sec.

La Home ha partecipato al recupero e alla realizzazione di alloggi all’interno del chiostro destinati al  turismo spirituale come da progetto dell’ Istituto Diocesano Beato Toniolo: Giuseppe Toniolo sociologo e maestro di etica dell’economia, amico dell’impresa a cui ci ispiriamo per affinità di pensiero.

Particolarmente  affascinate la storia dei monaci  benedettini fondatori  dell’abbazia: dissodavano la terra, bonificavano le paludi e costruivano. Con il loro lavoro fondavano comunità fiorenti , sono da considerare la prima forma di impresa  e questo rende il progetto ancora più coinvolgente.        


Dove siamo
Complementary Content
${loading}