start portlet menu bar

Investitori Esteri - Accenture | Confindustria

Display portlet menu
end portlet menu bar

Investitori Esteri - Accenture

16 dicembre 2019 |

Quali sono le multinazionali in Italia e che ruolo svolgono nel nostro paese?

La rubrica “Investitori Esteri” nasce per raccontare la storia delle 28 multinazionali che fanno parte dell’Advisory Board Investitori Esteri di Confindustria che rappresen­tano, nel loro insieme, 41,8 miliardi di euro di fatturato, circa 83mila dipendenti e 9,9 miliardi di euro di valore aggiunto.

Conoscere queste storie aiuta a chiarire che queste non sono altro che imprese italiane a capitale estero, che impiegano manodopera italiana e fanno crescere i nostri territori. In alcuni casi hanno valorizzato nel tempo marchi storici del Made in Italy, facendogli trovare la via dei mercati del mondo grazie alla forza e alla capacità di innovazione garantite dall’essere parte di grandi gruppi globali. Ma ci raccontano pur sempre la nostra storia, una storia italiana.


Accenture: business e tecnologia a servizio dei clienti

Accenture è un’azienda leader a livello globale nel settore dei servizi professionali in grado di fornire una vasta gamma di prestazioni e soluzioni nei settori strategy, consulting, digital, technology e operations.

Combinando un’esperienza unica e competenze specialistiche in più di 40 settori industriali e in tutti gli ambiti aziendali, con circa 492.000 professionisti impegnati a servire i propri clienti in più di 120 paesi, Accenture opera all’intersezione tra business e tecnologia per aiutare i clienti a migliorare le proprie performance, creare valore sostenibile per i loro stakeholder e favorire l’innovazione per migliorare il modo in cui il mondo vive e lavora.

Accenture può vantare un’ampia collaborazione con le più grandi aziende di tutti i settori industriali e le agenzie governative in tutto il mondo. In particolare, nell’ultimo anno annovera tra i suoi clienti 95 delle aziende Fortune Global 100 e oltre tre quarti delle Fortune Global 500.

Al centro dell’azienda e del suo valore ci sono le persone e la loro continua crescita: tutti i team, collegati al vasto network globale, sperimentano ogni giorno l’innovazione tecnologica e realizzano progetti concreti lungo tutta la filiera dell’innovazione: dalla strategia fino alla realizzazione finale.

Accenture si impegna a favorire ogni giorno una cultura della pari opportunità che ritiene un fattore in grado di produrre innovazione e crescita ad ogni livello dell’organizzazione. Per questo sviluppa numerosi programmi volti a garantire un ambiente di lavoro inclusivo ed equilibrato, dove ognuno possa sentirsi sé stesso e esprimere al meglio il proprio talento e il proprio potenziale.

A livello mondiale, l’azienda si è posta l’obiettivo di raggiungere la parità di genere tra i propri dipendenti entro il 2025. Un impegno riconosciuto anche dal Diversity&Inclusion Index 2019 di Refinitiv, dove Accenture figura quale prima azienda al mondo per le politiche di inclusione e di valorizzazione delle diversità.


Qual è il valore strategico di Accenture per l’Italia?

Presente in Italia dal 1957, Accenture conta oggi circa 16.000 dipendenti e negli ultimi tre anni ha assunto con un ritmo medio annuo di 2.500 persone. L’azienda ha sedi principali a Milano, Roma, Torino, Napoli e Cagliari oltre a diversi uffici e centri di innovazione e di eccellenza sul territorio nazionale.

Nel mercato italiano Accenture ha rafforzato la propria posizione anche attraverso una costante politica di investimenti inorganici. Nel 2018 Accenture Italia ha acquisito Sec Servizi per creare un Hub dell’innovazione per i financial services. Nel 2016 New Energy Group è entrata in Accenture, per rafforzare le soluzioni basate su Salesforce. Consolidare il proprio ruolo nel campo digital e dei big data è stato il motivo alla base dell’acquisizione di i4C Analytics  nel 2014.



Dove siamo
Complementary Content
${loading}