DL Reddito di Cittadinanza e Quota 100 - Camera

11 marzo 2019 | Lavoro Welfare e Capitale Umano

Stampa

Condividi

Confindustria ritiene che i lavori parlamentari del Senato abbiano sostanzialmente confermato il testo originario del provvedimento, quanto meno nei suoi assunti fondamentali: restano valide, pertanto, tutte le osservazioni critiche di fondo che erano state già formulate nell’audizione svolta al Senato il 4 febbraio scorso.

Se è vero, infatti, che una gran parte degli emendamenti approvati in Commissione Lavoro sono finalizzati a cercare di prevenire eventuali condotte fraudolente da parte dei futuri richiedenti la misura del reddito di cittadinanza, Confindustria, nella memoria consegnata in Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, sottolinea alcuni interventi modificativi del provvedimento approvati nel passaggio al Senato che risultano particolarmente critici e peggiorativi del testo del decreto legge, in materia di:

  • Disincentivo all’attivazione dei percettori del reddito di cittadinanza
  • Fondi interprofessionali per la formazione continua
  • Ammortizzatori sociali in deroga


Audizione Reddito di cittadinanza e quota 100 - Camera marzo 2019.pdf

Dove siamo
Complementary Content
${loading}