GRUPPI TECNICI

Gruppo Tecnico Credito e Finanza

Presidente:
Matteo Zanetti
Il Gruppo si occupa dello sviluppo delle misure per favorire l’accesso al credito delle imprese e dei canali alternativi di finanziamento.

In particolare, anche attraverso confronti con il Ministero dell’Economia e delle Finanze,  Borsa Italiana e ABI, il Gruppo svolge specifici approfondimenti e formula proposte in relazione ai temi della regolamentazione finanziaria internazionale (con particolare riguardo alle regole di Basilea sul capitale di vigilanza delle banche e a quelle sul trattamento dei Non performing Loans nei bilanci delle banche), degli interventi di consolidamento del sistema bancario e di sostegno alle banche in crisi, dell’afflusso delle risorse dei PIR alle PMI, dell’evoluzione del mercato AIM italia e delle misure per accelerare il processo di avvicinamento delle PMI più strutturate alla quotazione, del Programma ELITE.

Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo

Presidente:
Renzo Iorio
Il Gruppo è la sede in cui si alimenta e si costruisce una visione di “industria larga” in cui la cultura si afferma sempre più come elemento di competitività per il tessuto industriale del Paese. Le linee di azione che guidano le priorità annuali del Gruppo tecnico vengono condivise in un incontro organizzato a tale scopo alla fine dell’anno.

Secondo le regole definite dallo Statuto interno, al Gruppo partecipano circa 30 componenti e le riunioni si svolgono con una cadenza bimestrale in sedi diverse in tutta Italia.

Tra i principali risultati del 2018:

  • seminario "Investire in cultura", Confindustria, 7 giugno 2017;
  • partecipazione di Confindustria al Ravello LAB 2017, 19-21 ottobre 2017 (tema portante“Sviluppo a base culturale”);
  • accordi di collaborazione con il Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo:
  1. accordo di collaborazione per la valorizzazione e l’integrazione dei Musei d’impresa nel Sistema Museale Nazionale, 1 dicembre 2017;
  2. accordo quadro per la promozione e la diffusione delle reti d’impresa per la cultura, 10 febbraio 2018;
  • XVI Settimana della Cultura d’Impresa, 10-24 novembre 2017 dedicata ai “Linguaggi della crescita: impresa, cultura e territorio”;
  • II edizione Corporate Art Awards, Roma 22 novembre 2017;
  • bando "Matera 2019: l'Open Future delle imprese italiane", iniziativa promossa da Confindustria, Confindustria Basilicata e Fondazione Matera Basilicata 2019.

Gruppo Tecnico Energia

Presidente:
Giuseppe Pasini
Il Gruppo svolge la sua attività di proposta con particolare focus sulle priorità del nuovo pacchetto di direttive europee contenute nel “Clean Energy Package", presentato dalla Commissione europea nel 2016.

In particolare, affronta i temi della sostenibilità ambientale (IV Rapporto di Confindustria sull’efficienza energetica e Libro Bianco per lo sviluppo efficiente delle fonti rinnovabili), della riforma del mercato elettrico italiano e delle misure per rendere il sistema del gas naturale più efficiente, integrato e liquido, il tutto al fine di ridurre il differenziale di prezzo dell'energia con i Paesi europei.

Il Gruppo si occupa, inoltre, della nuova disciplina per le imprese energivore elettriche e gas.

Gruppo Tecnico Fisco

Presidente:
Carlo Bonomi
Il Gruppo ha l’obiettivo di definire il posizionamento di Confindustria sui principali temi di politica fiscale, nonché quello di elaborare proposte concrete nell'ambito di una strategia fiscale di medio e lungo periodo.

Tra le principali attività del 2018:

  • l’elaborazione di nuove proposte di intervento in materia fiscale e la definizione delle stesse anche in vista delle Assise generali;
  • l’individuazione di proposte in materia fiscale presentate al Governo e al Parlamento in occasione di provvedimenti (Legge di Bilancio 2018, il DL n. 50/2017, il DL n. 148/2017) e la definizione delle azioni di rappresentanza conseguenti;
  • l’esame delle proposte relative alla flat-tax e la tassazione dell'economia digitale, anche al fine del posizionamento dell'Associazione;
  • il confronto interno per la definizione dei contenuti di audizioni, documenti di posizionamento di Confindustria e interrogazioni parlamentari (Audizione sulle semplificazioni fiscali; dossier Brexit; interrogazione parlamentare su Patent box);
  • gli aggiornamenti sulle attività svolte nei tavoli di lavoro convocati da MEF e Agenzia delle Entrate.

Gruppo Tecnico Reti di Imprese

Presidente:
Alberto Scanu
Il Gruppo promuove le Reti d’impresa come strumento d’innovazione collaborativa e di crescita competitiva delle imprese, capace di accelerare il cambiamento verso una società industriale aperta, inclusiva, efficiente e sostenibile. Persegue questa mission sostenendo un maggiore coordinamento e integrazione tra le diverse componenti associative allo scopo di costruire reti di qualità su obiettivi prioritari e trasversali di politica industriale.

Tra le principali attività dell’ultimo anno:

  • “Guida alle Reti d’Impresa”, pubblicata con il Sole24Ore, per dare indicazioni operative a imprenditori ed esperti e promuovere il lavoro del Sistema associativo per lo sviluppo delle Reti;
  • elaborazione di un modello di valutazione della “Qualità dei contratti di Rete” per favorire finanziamenti e agevolazioni;
  • promozione di reti 4.0 attraverso i DIH, per aggregare la domanda di innovazione delle PMI;
  • iniziative sullo sviluppo delle reti nei settori strategici della cultura, delle scienze della vita e dell’economia circolare.

Gruppo Tecnico Scienza della Vita

Presidente:
Rosario Bifulco
Nel Gruppo è presente tutta la filiera della salute italiana: manifattura, tecnologie, servizi. L’attività del Gruppo è orientata al consolidamento di rapporti con istituzioni e stakeholder quali la Conferenza delle Regioni, la CONSIP, l’ANIA.

Tra i temi rilevanti di politica per la salute, nell’ultimo anno il Gruppo si è occupato di:

  • analisi del potenziale economico, sociale, tecnologico ed occupazionale della filiera della salute;
  • monitoraggio normativo del settore;
  • sostenibilità del sistema sanitario italiano, in termini di maggior efficienza ed equità nonché di sviluppo del secondo pilastro sanitario;
  • sanità complementare analizzando i fondi sanitari complementari del Sistema confederale;
  • potenziamento dell’attività di informazione al Sistema sui principali temi relativi alle politiche per la salute (anche mediante la newsletter Infosalute).

Gruppo Tecnico Welfare

Presidente:
Giovanni Maggi
Il Gruppo, costituito al fine di approfondire le specifiche tematiche del Welfare integrativo e coinvolgere il sistema associativo nella definizione delle linee di indirizzo operativo, dedica particolare attenzione alla previdenza complementare e alla comprensione delle recenti dinamiche del welfare aziendale.

Sulla previdenza complementare, in particolare, svolge attività di approfondimento sugli interventi tesi a rafforzare il sistema del secondo pilastro, sia in termini di crescita dimensionale dei fondi, che di diversificazione delle loro scelte di portafoglio, anche al fine di contribuire al sostegno dell’economia reale del Paese.

Nell’ultimo anno il Gruppo ha analizzato gli effetti generali derivanti dalle misure di flessibilizzazione in entrata e in uscita dai fondi pensione, introdotte dai recenti interventi normativi e l’impatto sul sistema dei fondi pensione negoziali, anche attraverso un focus sulle iniziative messe in campo da Assofondipensione. In merito al welfare aziendale, ha realizzato approfondimenti specifici sui numerosi e diversificati beni, servizi e, più in generale, sulle iniziative che le imprese erogano e mettono in atto per migliorare il benessere dei dipendenti e dei loro familiari.

Gruppo Tecnico Università e Impresa

Presidente:
Giovanni Brugnoli
Il Gruppo si occupa dei temi dell’education, impegnandosi in particolare per la promozione di partnership tra sistema accademico e sistema industriale con specifica attenzione alla maggiore corrispondenza formativa con i fabbisogni di sviluppo e competitività delle imprese.

Tra le principali attività realizzate nell’anno in corso:

  • elaborazione di proposte su competenze e formazione 4.0 nell’ambito del Bilaterale Confindustria- BDI su Learning & Skills;
  • elaborazione di un nuovo approccio per l’occupabilità dei giovani basato sulle politiche attive per mettere a sistema gli strumenti di collegamento tra mondo dell’istruzione e mondo del lavoro già presenti nell’ordinamento italiano;
  • definizione di linee guida per una pluralità di interventi diretti a favorire una maggiore collaborazione tra università, ITS e imprese.

Gruppo Tecnico Formazione Professionale e Alternanza

Presidente:
Ermanno Rondi
Il Gruppo svolge le sue attività per la promozione dell’alternanza scuola-lavoro, la valorizzazione del ruolo formativo dell’impresa e sulle possibili iniziative volte alla riduzione del mismatch fra domanda e offerta di lavoro.

Tra le principali attività realizzate nell’anno in corso:

  • elaborazione di un modello innovativo di orientamento (a partire da 4 settori: alimentare, chimica, meccanica e tessile-moda) per mettere più facilmente in relazione competenze, attitudini e fabbisogni delle imprese e rendere le informazioni (banca dati Excelsior) di facile lettura per i giovani e le loro famiglie;
  • definizione di un modello di integrazione tra Istituti Tecnici Superiori (ITS) e lauree professionalizzanti per consentire il conseguimento di una laurea professionalizzante, una volta completato il percorso formativo in un ITS;
  • individuazione di modalità per favorire la diffusione di buone pratiche di alternanza scuola lavoro e la trasformazione degli ITS in Academy anche attraverso forme di premialità (oltre bollino BAQ e BITS).

Gruppo Tecnico Europa

Presidente:
Lisa Ferrarini
Scopo del Gruppo è svolgere un’analisi delle politiche e dei dossier in discussione a livello UE di più diretto interesse per il mondo delle imprese, e di contribuire attraverso il confronto diretto con gli attori istituzionali di volta in volta competenti al processo decisionale europeo.

Le principali attività svolte nel corso dell’anno sono:

  • l’analisi delle sfide dell’Unione europea e dei dossier di maggior interesse per l’Italia, incluso il negoziato sulla Brexit (confronto con Sandro Gozi, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio);
  • l’approfondimento sulle politiche monetarie della BCE e le prospettive economiche per l’Italia (scambio di vedute con Guido Tabellini, Professore di Economia presso l’Università Bocconi);
  • l’avvio di una riflessione sul negoziato sul Quadro Finanziario Pluriennale dell’UE e le prospettive per l’Italia (riunione congiunta con il Consiglio delle Rappresentanze Regionali di Confindustria. Ospite: Sandro Gozi, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio);
  • la discussione del documento predisposto per le Assise di Confindustria e la condivisione delle proposte sui temi europei.

Gruppo Tecnico Made In

Presidente:
Paolo Bastianello
Il Gruppo focalizza l’attenzione sulle tematiche dell’anticontraffazione, sui sistemi di etichettatura e delle norme o regolamenti che disciplinano l’uso del “Made in Italy”.

Tra le principali attività svolte nell’anno in corso:

  • in sinergia con Piccola Industria, il PMI DAY 2017 con focus specifico sul tema della lotta alla contraffazione;
  • avvio di una stretta collaborazione su diverse iniziative nel quadro del Piano strategico 2017-2018 del Consiglio Nazionale Anticontraffazione (CNAC);
  • contributo ai lavori della Commissione parlamentare d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione attraverso analisi e audizioni (gennaio 2018, intervento del Presidente Bastianello alla conferenza stampa di fine legislatura);
  • avvio di un percorso di ricognizione delle tecnologie innovative per il contrasto alla contraffazione attraverso un gruppo di lavoro ristretto che ne approfondirà i profili tecnico-giuridici.

Gruppo Tecnico Internazionalizzazione

Presidente:
Licia Mattioli
Il Gruppo svolge iniziative di interesse strategico per il Sistema al fine di rappresentare le istanze delle imprese che si internazionalizzano. Ha realizzato alcuni progetti di interesse come quello dell’immagine coordinata per le fiere all’estero da utilizzare nelle manifestazioni collettive. Si tratta di un format innovativo adattabile a tutti i settori merceologici in grado di valorizzare il Made in Italy nel mondo.

Ha contribuito alla realizzazione del Progetto Milano XL quale evento di rilevanza internazionale della filiera della moda.

Si è confrontato con le principali istituzioni, finanziarie e non, per rappresentare le esigenze delle imprese nei processi di internazionalizzazione, in particolare nei mercati più complessi dove è maggiormente richiesta un’azione di accompagnamento.

Ha definito i mercati prioritari su cui concentrare le missioni all’estero e le attività di incoming che sono state condivise nell’ambito della Cabina di Regia dell’Internazionalizzazione.

Gruppo Tecnico per gli investimenti e gli investitori esteri

Presidente:
Licia Mattioli
L’ Advisory Board Investitori Esteri, ha due obiettivi principali: 1) promozione del Paese come destinazione di business e attrazione di investimenti esteri ad alto valore aggiunto; 2) diffusione dei valori della competitività e condivisione delle business practice estere sostenibili per la crescita.

Nell’ultimo anno sono stati definiti quattro ambiti di azione:

  • supporto agli investitori esteri nella realizzazione dei loro piani d’investimento (“Retention” e “Customer Service”);
  • promozione dell’importanza degli IDE per lo sviluppo e la crescita del Paese;
  • diffusione di policy paper sulla competitività dell’Italia elaborati grazie al contributo delle multinazionali, al confronto internazionale e alla condivisione interna al Sistema confindustriale;
  • supporto alla collaborazione tra investitori esteri e imprese italiane, concentrandosi sulle filiere industriali, i distretti e l’internazionalizzazione delle PMI.

Gruppo Tecnico Internazionalizzazione dei Territori

Presidente:
Ilaria Vescovi
Il Gruppo nell’ambito delle sue attività organizza incontri con i rappresentanti degli organismi nazionali che supportano i processi di internazionalizzazione per diffondere in modo capillare tutti gli strumenti a sostegno delle imprese nei processi di internazionalizzazione.

Svolge azione di raccordo delle Associazioni territoriali favorendo iniziative di aggregazione su progetti specifici per creare delle sinergie e coinvolgere un ampio numero di imprese.

Nell’ultimo anno ha avviato confronti su alcuni temi, quali gli strumenti finanziari e assicurativi per le PMI, il miglioramento di misure a sostegno per l’internazionalizzazione e il piano promozionale dell’ICE.

Gruppo Tecnico Internazionalizzazione Associativa

Presidente:
Edoardo Garrone
Nel 2017 sono nate le Rappresentanze internazionali in Bielorussia e in Macedonia mentre altre iniziative stanno partendo in Ucraina e Montenegro insieme ai progetti in corso in Croazia, Polonia e Slovenia.

Dopo l’Assemblea di Confindustria Est Europa di novembre 2017 a Sofia, il Gruppo sta lavorando ad un accordo organizzativo trasversale che sappia assicurare rappresentanza a gruppi territoriali e merceologici nelle Rappresentanze internazionali e viceversa.

Non si tratta di un semplice doppio inquadramento ma di un’azione di marketing associativo reciproco, con l’obiettivo di saldare le Rappresentanze internazionali con le Associazioni territoriali e di categoria.

Gruppo Tecnico Lavoro e Relazioni Industriali

Presidente:
Maurizio Stirpe
Il Gruppo affronta i temi centrali delle relazioni industriali arrivando a condividere alcuni principi che sono alla base dell’accordo interconfederale del 9 marzo 2018, il Patto della Fabbrica. Il dibattito sviluppatosi nel Gruppo ha offerto un importante contribuito alla definizione del nuovo modello di relazioni industriali che tende a garantire il rispetto delle regole della concorrenza, contrastando il dumping tra contratti collettivi.

In particolare, le tematiche su cui si è concentrata l’attività nell’ultimo anno sono:

  • la rappresentanza sindacale con particolare riferimento alla necessità di procedere alla misurazione anche della rappresentanza delle parti datoriali stipulanti i contratti collettivi nazionali di categoria;
  • l’elaborazione delle linee di indirizzo generale per la contrattazione collettiva, nei suoi differenti livelli, con l’intento di favorire il decentramento contrattuale, spostando il focus dei rinnovi contrattuali dai minimi tabellari ai trattamenti economici complessivi;
  • il monitoraggio dei rinnovi dei contratti collettivi nazionali in sinergia con il gruppo di lavoro per il coordinamento contrattuale, anche al fine di comprendere gli effetti delle trasformazioni economiche sui perimetri della contrattazione collettiva.

Gruppo Tecnico Organizzazione

Presidente:
Antonella Mansi
Il Gruppo svolge un ruolo determinante e decisivo nell’accompagnamento del percorso di riforma della delibera contributiva confederale.

Da giugno a dicembre 2017 è stato la sede di definizione e verifica delle tante soluzioni prospettate dalle varie articolazioni del sistema, riuscendo a definire posizioni di sintesi che si sono tradotte nelle formulazioni finali approvate dall’Assemblea.

Negli ultimi mesi si è aperto un capitolo nuovo, in raccordo al mandato affidato al Comitato per l’implementazione sulla revisione di alcuni meccanismi statutari.

Gruppo Tecnico Formazione di Sistema

Presidente:
Marco Gay
Il Gruppo ha come obiettivo la condivisione e lo sviluppo di competenze manageriali e specialistiche per gli imprenditori associati e per la tecnostruttura. Attraverso l'attività di SFC - Sistemi Formativi Confindustria, svolge iniziative di formazione e informazione sui due target di riferimento: imprenditori con cariche associative e tecnostruttura.

Per gli Imprenditori sono state promosse iniziative volte a:

  • fornire il supporto necessario allo svolgimento del ruolo;
  • fornire una “cassetta degli attrezzi” utile all’attività della rappresentanza;
  • lavorare per “(ri)costruire” un’identità comune che consenta di ritrovare un forte spirito di appartenenza al Sistema.

 

Per la tecnostruttura associativa sono state promosse iniziative di formazione volte a:

  • sviluppare una logica di continuità rispetto all’attività dei GdL dei Direttori del Sistema e in particolare con il lavoro svolto dal gruppo “Risorse Umane e Formazione”;
  • accrescere il livello delle competenze delle HR quale primo interlocutore sul territorio delle nostre imprese;
  • continuare ad investire su una formazione finalizzata a sviluppare know-how trasversale e know-how specialistico.

Gruppo Tecnico Servizi Associativi

Presidente:
Giuseppe Oriana
Il Gruppo ha come obiettivo quello di supportare le Associazioni nell’interpretare e anticipare gli scenari competitivi che fronteggiano le imprese, al fine di attrezzarsi con risposte efficaci in termini di servizi, ma anche di affiancare e guidarle in un percorso di crescita, innovazione e cultura di impresa.

Servizi efficienti, mirati e innovativi non possono esaurirsi nella componente materiale, spesso già reperibile sul mercato ma, attraverso il proprio ruolo istituzionale, le Associazioni devono integrare l’offerta con la componente immateriale, intangibile, valoriale che fa del Sistema Confindustria un unicum nella storia dell’associazionismo.

In questo senso nell’ultimo anno il Gruppo ha lavorato per elaborare una rinnovata strategia, che vede nei servizi un mezzo per avvicinare e fidelizzare gli imprenditori, guidandoli verso un’esperienza a tutto tondo di vita associativa aiutandoli attraverso una rappresentanza “collettiva” e non solamente di “impresa”.

Gruppo Tecnico Nuova Manifattura

Presidente:
Giulio Pedrollo
Il Gruppo definisce le proposte di policy in materia di politica industriale. La sua attività, nel corso dell’anno, si è concentrata sulla definizione degli strumenti del Piano Nazionale Industria 4.0, monitorandone l’attuazione e il rinnovo delle misure. Tra le azioni coordinate dal Gruppo rientra anche il progetto per la costituzione della rete dei Digital Innovation Hub, che costituisce uno dei pilastri del Piano e che coinvolge l’intero Sistema.

Il Gruppo coordina e assicura coerenza alle attività degli altri gruppi tecnici che rientrano nella delega sulle politiche industriali (Industria e Ambiente; Logistica Trasporti ed Economia del Mare; Responsabilità Sociale d’Impresa; Ricerca e Sviluppo).

Inoltre, nell’ambito del Gruppo è stato avviato un gruppo di lavoro sui temi della digitalizzazione e dell'economia dei dati, con l’obiettivo di presidiare le iniziative europee ed elaborare contenuti che consentano al Sistema delle imprese italiane di rappresentare in modo efficace le proprie posizioni.

Gruppo Tecnico Industria e Ambiente

Presidente:
Claudio Andrea Gemme
Il Gruppo ha concentrato la propria attività nell’ultimo anno sui principali orientamenti di policy in materia ambientale, con particolare riferimento al tema dei cambiamenti climatici (Emission Trading System, quadro clima-energia al 2030) e all’uso efficiente delle risorse (pacchetto europeo sull’economia circolare).

Il Gruppo ha inoltre definito le linee programmatiche in relazione ai principali provvedimenti di carattere ambientale, come i decreti attuativi relativi alla riforma della Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), il DPR in materia di terre e rocce da scavo, il d.lgs. in materia di emissioni in atmosfera, nonché quelle relative all’ordinaria assistenza al sistema associativo (es. SISTRI, REACH, F-Gas, sottoprodotti).

Gruppo Tecnico Logistica, Trasporti e Economia del Mare

Presidente:
Guido Ottolenghi
Il Gruppo focalizza l’attenzione sugli interventi necessari all’efficientamento della logistica e dei trasporti, ricercando misure che consentano la concentrazione dei traffici merci per incrementare la competitività delle imprese nazionali e del sistema Paese.

Ciò anche nell’ottica di bilanciare il sistema logistico europeo concentrato nel nord Europa e creare le condizioni di sviluppo di un polo logistico del Mediterraneo: l’Italia può giocare un ruolo primario, alla luce dell’aumento dei traffici merci conseguenti al raddoppio del Canale di Suez nonché all’iniziativa del Governo cinese della BRI- Belt and Road Iniziative.    

Il Gruppo, nell’ultimo anno, ha messo a punto una serie di proposte per avviare una vera governance europea delle linee TEN, discusse e condivise anche nelle Assise Generali di Confindustria. Inoltre, è stato costituito un sotto-gruppo dedicato al “Trasporto ferroviario merci pericolose”, con finalità di individuare strutture idonee ad effettuare la “sosta tecnica” dei carri ferroviari.

Gruppo Tecnico Responsabilità Sociale d'Impresa

Presidente:
Rossana Revello
Il Gruppo ha l’obiettivo di definire il posizionamento di Confindustria sui principali temi della sostenibilità e della responsabilità sociale d’impresa, quale fattore di competitività con vantaggi economici concreti per l’impresa, la sua filiera e i territori, nonché quello di elaborare proposte concrete nell'ambito di una strategia di medio e lungo periodo in linea con la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile.

Tra le principali attività:

1) Elaborazione del Manifesto “La responsabilità sociale per l’Impresa 4.0”, presentato in alcune territoriali (Brescia, Ravenna, Siracusa, Udine, Parma, Napoli, Pescara, Varese) e nei direttivi di varie categorie (Assoservizi, Assocarta, Federgomma, Farmindustria, Federalimentare, SMI ). Sono previste altre 11 tappe nelle Territoriali e ulteriori incontri nelle categorie

2) Individuazione di strumenti per la promozione della Responsabilità Sociale d'Impresa: 

«Temporary manager della sostenibilità»: 30 PMI selezionate avranno la possibilità di avvalersi di un Temporary Manager che aiuterà la governance dell’azienda nel percorso di messa a punto delle buone pratiche di sostenibilità quale leva strategica per la competitività dell’impresa. La formazione dei TM sarà curata e finanziata da Federmanager.

Indicatori semplificati per le PMI: revisione e studio una nuova griglia di indicatori semplificati per la rendicontazione per le PMI in collaborazione con ASVIS e GRI (Global Report Initiative). Obiettivo  è diffondere la cultura della rendicontazione della sostenibilità per dare alle PMI la possibilità di entrare nelle catene di fornitura delle grandi aziende e  nei dossier degli investitori

Menzione sostenibilità nel Premio IxI: nell’edizione 2018 è stata aggiunta la “menzione speciale per la sostenibilità” 

3) Collaborazioni e Tavoli:

CONFAGRICOLTURA: è stato siglato a dicembre 2018 un protocollo di collaborazione per la promozione delle buone pratiche industriali e agricole e lo sviluppo della sostenibilità come fattore di crescit

UTILITALIA: è in atto un confronto per lavorare su obiettivi comuni in ambito di economia circolare

TAVOLO GRANDI IMPRESE: coordinato dal Presidente Boccia è focalizzato sulla promozione della sostenibilità nelle filiere

4) Testimonianze ad eventi istituzionali: partecipazione a numerosi eventi promossi da Enti, istituzioni, associazioni. Tra queste il Festival dello Sviluppo Sostenibile di ASVIS, attraverso interventi in eventi nazionali e regionali, il Salone della CSR, gli eventi promossi dalle ARPA nazionali, dai Centri servizi del volontariato, da Università, Fondazioni (es. San Patrignano), imprese. Nel settembre 2018 abbiamo testimoniato il nostro lavoro al Parlamento Europeo.

 
 

Gruppo Tecnico Ricerca e Sviluppo

Presidente:
Daniele Finocchiaro
Il Gruppo opera in stretto collegamento con gli altri Gruppi Tecnici per approfondire i temi della R&I e contribuire a definire proposte di policy e di servizi. A livello nazionale, nell’ultimo anno il Gruppo si é concentrato sugli interventi necessari per rendere più efficiente il sistema nazionale di supporto alla R&I in termini di governance, strumenti di supporto agli investimenti, capacità di promuovere un utilizzo rapido e sinergico delle risorse esistenti e l’attivazione di ulteriori risorse in una logica di matching Fund.

A livello europeo l'attenzione si é focalizzata sulla definizione del prossimo programma quadro della ricerca e innovazione, FP9. Il Gruppo ha contribuito alla definizione delle proposte inserite nel documento delle Assise Generali di febbraio 2018:  definire  una governance unitaria della R&I, assicurare rapida attuazione alla strategia nazionale di specializzazione intelligente, accorciare la distanza tra ricerca pubblica e imprese rafforzando la filiere tecnologiche nazionali, perfezionare gli strumenti di supporto agli investimenti, favorire la nascita e lo sviluppo di startup, proseguire nell’internazionalizzazione della R&I, partecipare da protagonisti come Paese alla definizione e all’attuazione delle politiche europee.

In sinergia con il Gruppo Tecnico Europa, è attivo un gruppo di lavoro sui temi della ricerca europea.

Dove siamo
Complementary Content
${loading}