WCM_simple_content

Documenti

26 | apr | 18 | Comunicati stampa
  • print

Dettaglio documenti Confindustria

Boccia: "Un Ministero per il Mare"

L’Economia del Mare – afferma il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia - è un punto di forza dell’economia italiana e lo può diventare sempre di più se dotata di una governance appropriata, che tenga conto delle sue specificità ed enormi potenzialità.

 

Già oggi - prosegue Boccia - nella sua forma allargata che comprende la gestione dei porti e dei retroporti, i trasporti marittimi, le attività cantieristiche e della pesca, il turismo nautico e le estrazioni marine, vale qualcosa come 33 miliardi con un’incidenza sul Pil nazionale del 2 per cento.

 

Complessivamente – aggiunge il presidente di Confindustria - il settore è formato in Italia da 180mila imprese che danno lavoro a 500mila persone rappresentando un comparto che ha contrastato efficacemente la crisi difendendo con abilità anche sui mercati internazionali le sue posizioni competitive.

 

Proprio per questo – conclude Boccia – Confindustria auspica che il prossimo governo voglia istituire un ministero ad hoc: un Ministero per il Mare che sappia e possa dare impulso e sviluppo a una delle componenti più brillanti della nostra economia, in grado di produrre ricchezza e creare occupazione per il Paese.

WCM_InfoRiferimento
theme-toolbar utb-shelf