WCM_simple_content

Documenti

20 | giu | 18 | Centro Studi
  • print

Dettaglio documenti Confindustria

Esportare la Dolce Vita N.9 - Il potenziale di mercato per il bello e ben fatto italiano nei mercati emergenti

Il Rapporto Esportare la dolce vita (EDV), giunto alla sua nona edizione, presenta un’analisi del potenziale del bello e ben fatto nei mercati mondiali, ossia di quei prodotti dell’alimentare, moda e arredo in grado di veicolare un valore aggiunto distintivo del nostro Paese ottenendone in cambio un prezzo più alto almeno del 20% rispetto ai concorrenti mondiali.

Quest’anno il Rapporto del Centro Studi Confindustria e di Prometeia, presentato al 10° Luxury Summit del Sole 24 Ore, si focalizza sui mercati emergenti e sviluppa previsioni a 5 anni dell’import di prodotti italiani da parte di trenta mercati.

I dati parlano chiaro. Nei prossimi sei anni, le importazioni effettuate dai nuovi mercati di prodotti italiani belli e ben fatti (BBF) potrebbero aumentare del 40% fino a raggiungere quota 15 miliardi. Secondo uno scenario più ottimistico, l’import dei nuovi mercati potrebbe arrivare a superare i 18 miliardi (+75%).

Si tratta di un ottimismo ragionevole, fondato sull’ipotesi di aumentare, settore per settore, le quote di mercato dell’Italia nei mercati chiave. Lo scenario alla base delle stime di import a sei anni mostra che la categoria di consumatori definita come “nuovi ricchi”, nei trenta mercati analizzati, passerà dai 486 milioni del 2017 a oltre 660 milioni del 2023. In termini dinamici la variazione assoluta è di oltre 174 milioni di nuovi consumatori potenziali per il BBF italiano.

Si tratta di un valore superiore più di tre volte a quanto atteso per i mercati avanzati, e contemporaneamente di un indizio utile per capire verso quale direzione le imprese dovranno guardare volendo allargare il proprio bacino di domanda negli anni a venire.

Cina e Russia, insieme a Emirati Arabi Uniti, costituiscono il gruppo di mercati top premium. A questi si aggiungono tre mercati in decollo: Arabia Saudita, Messico e Malesia. A livello settoriale, tra i top premium, la Cina è ancora un mercato con ampie prospettive di espansione per la Moda e l’Arredo; Russia ed Emirati Arabi Uniti sono invece in una fase suscettibile di forte miglioramento per quanto riguarda l’Alimentare.

Per saperne di più, scarica le slide del Direttore del CSC Andrea Montanino e il volume completo EDV.

ALLEGATI download
WCM_InfoRiferimento

Referenze

PER INFORMAZIONI

theme-toolbar utb-shelf