WCM_simple_content

Premio Didattica Attiva 2015

Dettaglio area tematica

 

Il Premio Didattica Attiva, realizzato in collaborazione con il MIUR, premia i migliori progetti di collaborazione tra scuole ed imprese realizzati nell’ambito dell’innovazione scolastica. Tre sono le sezioni di concorso: apprendimento digitale e interattivo, alternanza scuola-lavoro e didattica laboratoriale e processi formativi orientati alle competenze. A partire dall’edizione 2014 nasce, inoltre, il BoQuE: Bollino di Qualità Educativa che consentirà alle imprese vincitrici di avere priorità per un anno scolastico nell’attivazione di stage, percorsi di alternanza o apprendistato, e nell’utilizzo della struttura scolastica o formativa partner per attività di formazione dedicate agli studenti.

 

 

I VINCITORI DELL'EDIZIONE 2015


 

SEZIONE ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO  – CATEGORIA SCUOLE SUPERIORI

 

EX AEQUO

 

Progetto: “Alternanza scuola lavoro chimici”

 

Ente Formativo Partner: ITT Ettore Molinari, Milano

 

Azienda: Arkema

 

Motivazione: È un progetto di alternanza scuola lavoro nel settore chimico che ha coinvolto 9 classi e 150 alunni. Il progetto parte dall’identificazione delle competenze tecnico-professionali e trasversali e propone un’integrazione dei linguaggi aziendali con quelli scolastici. La valutazione e la certificazione dell’apprendimento è inserita nel quadro EQF. Il progetto si caratterizza anche per lo sviluppo delle competenze digitali e per la forte attenzione al lavoro in team.

 

Progetto: “Centralina di controllo dei gas medicali nelle aziende ospedaliere”

 

Ente Formativo Partner: IIS Pacinotti Archimede, Roma

 

Azienda: Rosiglioni Impianti SrL

 

Motivazione: È un progetto di alternanza scuola lavoro nel settore elettronico e informatico che ha coinvolto 8 studenti di 3 classi. Il progetto copre tutte le fasi dell’alternanza: orientamento, progettazione e realizzazione del prodotto. Si caratterizza per l’uso di tecnologie innovative che hanno favorito lo sviluppo di competenze digitali (Eagle, Cad, Orcad). Altra rilevante peculiarità è l’utilizzo esclusivo nel progetto di  prodotti realizzati dai ragazzi. Docenti ed esperti hanno svolto solo la funzione di facilitatore.

 

SEZIONE ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO – CATEGORIA ITS

 

Progetto:  “ITS per BOSCH (gestione delle produzione)”

 

Ente Formativo Partner: Fondazione ITS A. Cuccovillo, Bari

 

Azienda: BOSCH

 

Motivazione: È un progetto di alternanza scuola-lavoro nel settore della meccanica e meccatronica che ha coinvolto 10 studenti. Il progetto si caratterizza per la forte integrazione con l’azienda sia in fase di definizione delle competenze che in fase di apprendimento in situazione. La peculiarità è l’attenzione allo sviluppo di competenze trasversali e alla didattica laboratoriale. A rendere più efficace il progetto il continuo monitoraggio del percorso.

 

SEZIONE DIDATTICA LABORATORIALE E PROCESSI FORMATIVI ORIENTATI ALLE COMPETENZE –CATEGORIA SCUOLE MEDIE

 

EX AEQUO

 

Progetto: “Tu sei accolto”

 

Ente Formativo Partner: Scuola Secondaria di Primo Grado G.B. De Gasperis, Levico Terme (Trento)

 

Azienda: ADIGE S.P.A.

 

Motivazione: È un progetto di orientamento formativo che ha coinvolto 270 alunni delle classi seconde e terze di scuola secondaria di primo grado. Il progetto si caratterizza per il largo utilizzo di tecnologie informatiche (Power point, videocamera digitale, Pinnacle) per la costruzione di filmati digitali per la documentazione delle attività svolte. Sono state costruite, inoltre, forti relazioni di collaborazione con le aziende del territorio (Adige, Coster e Cassa Rurale di Levico Terme).

 

Progetto: “In noi o in nessun luogo. Teorie ed opinioni del sig. Galileo Galilei fisico di corte”

 

Ente Formativo Partner: I.C. Foligno 5, (Belfiore, Foligno, PG)

 

Azienda: Laboratorio di scienze sperimentali

 

Motivazione: Il progetto ha coinvolto tutte le classi dell’istituto (150 alunni) e si è articolato lungo il corso di tutto l’anno scolastico. La qualità del progetto è legata alla forte interdisciplinarietà che ha individuato significative aree di contatto tra materie scientifiche, letteratura e altre espressioni artistiche. Molto forte inoltre l’apertura al territorio (con la partecipazione alle iniziative locali) e di ottima qualità i prodotti presentati (costruzione macchine di Galileo, sceneggiatura teatrale, ecc.)

 

SEZIONE DIDATTICA LABORATORIALE E PROCESSI FORMATIVI ORIENTATI ALLE COMPETENZE –CATEGORIA SCUOLE SUPERIORI

 

Progetto: “BOOST YOUR CHANCE OF GETTING A JOB”

 

Ente Formativo Partner:  I.T.E ENRICO TOSI, Busto Arsizio (VA),

 

Azienda: Unione degli Industriali della provincia di Varese

 

Motivazione: Il progetto ha coinvolto 120 studenti (9 classi III° e IV°), 4 scuole del territorio in rete e 11 aziende. Vastissimo il lavoro di coordinamento in sinergia con imprese del territorio e università per l’orientamento post-secondario e l’interdisciplinarietà dei contenuti (informatica, economia aziendale e diritto). A caratterizzare il progetto l’uso della lingua inglese e l’attività laboratoriale con l’utilizzo di sistemi ERP per conoscere la struttura organizzativa dell’impresa e i connessi sistemi informativi. Hanno partecipato al progetto le aziende: Assi srl, BTicino SpA, Comerio Ercole SpA, Elmec SpA, Goglio SpA, Guttadauro computers & software srl, Lati industria termoplastici SpA, Link.i.t SpA, Sacma macchine per lamiera SpA, Sesa SpA e Viba SpA.

 

SEZIONE APPRENDIMENTO DIGITALE E INTERATTIVO

 

Progetto: “Costruzione e programmazione di un robot Mindstorm”

 

Ente Formativo Partner:  I.S. FRANCESCO MORANO di Caivano (NA)

 

Azienda: O.C.I.M.A.

 

Motivazione: È un progetto di robotica educativa che ha coinvolto 19 alunni delle classi terze, quarte e quinte. L’innovazione del progetto sta nella metodologia didattica sperimentale con uso del laboratorio come momento progettuale e di verifica e con lezioni interattive dove è stato privilegiato il lavoro di gruppo in situazione di problem solving (KIT Robotico Lego MINDSTORM). Di particolare rilievo inoltre la formazione al collaudo e alla modifica della programmazione nonché al corretto utilizzo dei linguaggi informatici. 

 

EDIZIONE 2014

theme-toolbar utb-shelf