Confindustria - IL LAVORO AUTONOMO IN ITALIA E IN EUROPA
Login | Sito dinamico | English | Mappa | Link
 
  Ricerca avanzata
RSS feed   Testo medioTesto grandeTesto molto grande

Centro Studi

Sei in: Home > Centro Studi > Studi e ricerche > IL LAVORO AUTONOMO IN ITALIA E IN EUROPA

inviastampa

IL LAVORO AUTONOMO IN ITALIA E IN EUROPA

Nota dal C.S.C.
14 Ottobre 2002
di Anita Guelfi e Cristina Pensa
 

In Italia la quota dei lavoratori indipendenti supera il 24% degli occupati totali; negli altri paesi europei si colloca intorno al 10%. La nota analizza le differenze esistenti a questo riguardo tra l’Italia e i principali paesi europei, gli Stati Uniti e il Giappone. Dall’analisi dei dati italiani emerge una domanda di flessibilitą da parte delle imprese pił accentuata rispetto agli altri paesi, il che avvalora l’ipotesi che vi sia una correlazione tra rigiditą del mercato del lavoro dipendente e quota di lavoro autonomo. Viene anche esaminata la diffusione delle collaborazioni coordinate e continuative in Italia e nei principali paesi europei, una tipologia di lavoro autonomo che in Italia ha registrato un’eccezionale espansione.

Nota CSC 2002-2.pdf

Per informazioni utilizzare i seguenti indirizzi di posta elettronica: