Sei in: Home

inviastampa

Rapporti di previsione


Rapporti di previsione
Dicembre 2005 - Numero 2
 

La scorsa primavera l’Unione Europea ha annunciato una nuova versione della strategia di crescita lanciata a Lisbona nel 2000 per dare una risposta alla progressiva perdita di competivitā dell’Europa. I risultati della cosiddetta agenda di Lisbona sono stati infatti deludenti: tra il 2000 e il 2005 la performance relativa dell’economia europea nei confronti degli Stati Uniti e delle altre aree dinamiche del mondo č peggiorata, non migliorata.
Il rapporto del CSC analizza le prospettive a breve e medio termine dell’economia europea e di quella italiana e i principali aspetti che caratterizzano la nuova strategia europea di crescita.

Indice
1. SINTESI
2. ECONOMIA INTERNAZIONALE
2.1 Il quadro globale
2.2 Stati Uniti
2.3 Giappone
2.4 Cina

3. ECONOMIA DELL'UNIONE EUROPEA
3.1 L'area dell'euro
3.1.1 L'attivitā economica
3.1.2 Occupazione, disoccupazione e costo del lavoro
3.1.3 Inflazione e politica monetaria
3.2 Regno Unito

4. ECONOMIA ITALIANA
4.1 L'attivitā economica
4.2 Occupazione, disoccupazione e costo del lavoro
4.3 Prezzi, costi e margini
4.4 Finanza pubblica
4.5 La manovra di bilancio 2005

5. LE POLITICHE EUROPEE PER IL RILANCIO DELLA STRATEGIA DI LISBONA
5.1 La liberalizzazione dei servizi: la rilevanza della direttiva Bolkestein
5.2 La ricerca e l'innovazione nei Programmi Nazionali di Riforma
5.3 Il WTO di fronte ai nuovi equilibri del mercato globale
5.4 La riforma delle politiche comunitarie di sviluppo regionale

1. Sintesi capitolo 1.pdf
2. Economia internazionale capitolo 2.pdf
3. Economia dell'Unione Europeacapitolo 3.pdf
4. Economia italiana capitolo 4.pdf
5. Le politiche europee per il rilancio della strategia di Lisbona capitolo 5.pdf
Le presentazioni
G. de Caprariisdicembre 2005 presentazione .pdf
R. AbravanelR. Abravanel.pdf