Login | Sito dinamico | English | Mappa | Link
 
  Ricerca avanzata
RSS feed   Testo medioTesto grandeTesto molto grande
 

Sei in: Home > Rinnovo CCNL 18/3/2010 per il settore gomma plastica cavi elettrici ed affini - Incontro a delegazioni allargate dei giorni 2 e 3 dicembre 2013

inviastampa

Rinnovo CCNL 18/3/2010 per il settore gomma plastica cavi elettrici ed affini - Incontro a delegazioni allargate dei giorni 2 e 3 dicembre 2013

Roma, 4 Dicembre 2013
Associazione
FEDERAZIONE GOMMA PLASTICA - Federazione Nazionale fra le Industrie della Gomma, Cavi Elettrici ed Affini e delle Industrie Trasformatrici di Materie Plastiche ed Affini

Il negoziato per il rinnovo del CCNL 18 marzo 2010  è proseguito, in Sede plenaria a Roma, il 2 Dicembre.

Come noto la Federazione nei precedenti incontri aveva avanzato delle richieste finalizzate, tra l’altro, all’adozione di accorgimenti normativi in favore di flessibilità e produttività.

A tal proposito le Organizzazioni sindacali avevano  dichiarato un’apertura sulla possibilità di anticipare una giornata lavorativa nel biennio 2014-2015 per tutti i turnisti, di monitorare a livello aziendale i livello di assenteismo, di calcolare la media dell’orario di lavoro su 12 mesi, di esaurire il confronto con le RSU entro 15 giorni per l’introduzione di nuove tipologie di orario, di modificare a livello aziendale uno o più istituti disciplinati dal CCNL con esclusione dei minimi tabellari, di regolamentare i permessi per i membri di organi direttivi delle OO.SS. e di modificare la decorrenza delle tranche salariali.

A conclusione dell’ultimo incontro in plenaria (7 ed 8 novembre) le parti hanno convenuto la prosecuzione del negoziato a livello di segreteria per la predisposizione dei testi sulle tematiche individuate.

Infatti, il 14 ed il 26 novembre u.s., si sono svolti due incontri a livello di segreteria durante i quali sono state individuate, con i segretari di settore, soluzioni tecniche e formulazioni su tutti istituti di cui sopra.

Tali soluzioni, nell’incontro del 2 dicembre, alla presenza dei Segretari Generali, sono state tutte rimesse in discussione nel merito e nella forma - come del resto era già accaduto a maggio scorso – facendo anche dei rilanci – a nostro avviso inutili - su soluzioni già condivise che hanno sottratto tempo ed energia ad argomenti importanti e strategici per la definizione dell’accordo.

Ma non è tutto: i sindacati, alla richiesta economica di 135,00 euro (poi modificata in 130,00 euro) e all’incremento dello 0,2% alla contribuzione al Fondo Gomma Plastica, avanzate nel corso dei precedenti incontri, non tenendo in nessun conto la situazione di crisi in cui versano molte delle aziende del settore e la conseguente necessità di contenere al massimo gli oneri del rinnovo, hanno, dopo un anno dall’avvio delle trattative,  presentato la nuova richiesta di  incrementare di 1,00 euro le maggiorazioni in cifra fissa per il lavoro notturno (dopo averci invitato a ritirare la richiesta di legare le maggiorazioni per il lavoro a turni al loro effettivo svolgimento!).

In merito alle suddette richieste di natura economica la delegazione imprenditoriale ha replicato, in più di un’occasione, di ritenerle eccessivamente onerose rispetto alle limitate concessioni sul piano normativo. La Federazione, nel rinnovare la propria indisponibilità a ragionare su incrementi retributivi sganciati dal contesto economico e dagli accordi interconfederali, ha avanzato una proposta economica di 120,00 euro.

A questo punto del confronto, nella nottata del 3 dicembre, le organizzazioni sindacali hanno comunicato di non voler proseguire nella trattativa.

Nella stessa giornata del 3 dicembre, e solo tramite una dichiarazione a mezzo stampa ed il comunicato congiunto delle organizzazioni sindacali, abbiamo avuto la notizia della proclamazione delle 8 ore di sciopero.

 

 


 

Per informazioni rivolgersi a:
FEDERAZIONE GOMMA PLASTICA  |  Riferimento: Dott. Marco Cervini
Telefono: 02-43928240  |  E-mail: m.cervini@federazionegommaplastica.it